Le Amministrazioni provinciali della Repubblica Italiana: un pezzo di Patria da salvare.

ottobre 24, 2012

Nuovi (?) e rafforzati (!) controlli, a tutto campo, per gli Enti Locali (D.L. n. 174/2012): guida all’uso a cura del Dott. Rapicavoli

Archiviato in: Funzioni e organizzazione, Iniziative e attività, Le Amministrazioni provinciali italiane, Normativa, pubblicazioni scientifiche e relativi commenti, Novità e informazioni — Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , — Paolo Tognetti @ 08:20

Ancona, 24 ottobre 2012

Approfondiamo la questione per ora soltanto accennata nell’articolo “La riforma contabile (della riforma) del Titolo V della Costituzione: controlli & tagli” e ironizzata (amaramente) con il pezzo “Dialogo tra il Responsabile di servizio ed il Di servizio responsabile“.

Tema:

il Decreto Legge n. 174 del 10 ottobre 2012, recante “Disposizioni urgenti in materia di finanza e funzionamento degli enti territoriali, nonché ulteriori disposizioni in favore delle zone terremotate nel maggio 2012” (G.U. n. 237 del 10 ottobre 2012).

Svolgimento a cura del Dott. Carlo Rapicavoli, Direttore Generale e Coordinatore dell’Area Gestione del Territorio della Provincia di Treviso.

Serve altro? Direi proprio di no.

Buona lettura e, come per ogni elaborato del Dott. Rapicavoli, si procuri di averne una copia, pronta all’uso, sempre a portata di mano, dal Responsabile del Servizio Finanziario per arrivare fino al semplice impiegato (a volte chiamato ad assumere la veste del responsabile del procedimento).

Attenzione: non si scherzava prima, ma adesso ancor meno!

Paolo

♦ ♦ ♦ ♦ ♦

Provincia di Treviso - "Decreto Legge 10 ottobre 2012 n. 174 | Disposizioni in materia di finanza e di funzionamento degli Enti territoriali" - Nota del Direttore Generale, Dott. Carlo Rapicavoli, prot. n. 1095/D dell'11/10/2012

♦ ♦ ♦ ♦ ♦

LeggiOggi.it - Quotidiano di Informazione Giuridica (Diretto dall'Avv. Carmelo Giurdanella)

LeggiOggi.it – 11 ottobre 2012 – Dl Enti locali in vigore da oggi. Il testo e la relazione illustrativa

♦ ♦ ♦ ♦ ♦

ottobre 23, 2012

Un risveglio illuminato? Il lupo perde il pelo ma non il vizio: il Governo di ieri è quello di oggi … e di domani

Archiviato in: Funzioni e organizzazione, Le Amministrazioni provinciali italiane, Le polemiche, U.P.I. - Unione delle Province d'Italia — Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , — Paolo Tognetti @ 12:15

Ancona, 23 ottobre 2012

Regione Autonoma Valle d'Aosta

ANSA Regione Autonoma Valle d’Aosta22 ottobre 2012 (Roma)Province: Castiglione, sbagliato trattare tema a colpi annunci “contrari a scioglimenti anticipati amministrazioni in scadenza”

Da più di una settimana abbiamo richiesto [un incontro, ndr] al ministro Cancellieri e al ministro Patroni Griffi per risolvere questioni estremamente complesse legate alla conclusione del processo di riordino delle Province. Riteniamo che sia un errore trattare temi così delicati, come lo scioglimento di organi eletti democraticamente dei cittadini, a colpi di annunci. Il rischio è di gettare nuovo caos intorno ad un percorso che è di estrema delicatezza, perché dà il via ad una riforma straordinaria del governo dei territori.”

“Per quanto riguarda le scadenze della amministrazioni in carica noi abbiamo detto chiaramente che siamo contrari a scioglimenti anticipati, perché il processo di accorpamento è troppo delicato per potere essere gestito da un commissario. Ci aspettiamo una convocazione urgente, per proseguire e portare a termine il processo di riordino delle Province con lo stesso spirito di cooperazione istituzionale che ha caratterizzato fino ad oggi tutto il percorso.”

Giuseppe Castiglione, Presidente U.P.I. (Unione delle Province d’Italia)

♦ ♦ ♦ ♦ ♦
Sogno o son desto

Irrefrenabilmente, alcuni passaggi:

  • … sia un errore trattare temi così delicati, come lo scioglimento di organi eletti democraticamente dei cittadini, a colpi di annunci … fino ad ora come ha agito il Governo? Vogliamo ricordare la decisione presa nottetempo il 6 luglio scorso con l’improvviso, quanto inaspettato, inserimento della riforma delle Province nel decreto legge? Il papello “Le Province: istruzioni per l’uso” come dovrebbe essere classificato?
  • Il rischio è di gettare nuovo caos …nuovo” caos? Allora si ammette che del caos si è gettato!!! Cosa è stato opposto a questo caos? Inchini e baci al sacro piede: punto! Chiedere ai provinciali... attenzione alle parole!
  • … il processo di accorpamento è troppo delicato per potere essere gestito da un commissario. però il commissariamento ex articolo 23, comma 20, del c.d. decreto “salva Italia” – come ci fossero amministrazioni e amministratori mafiosi – che sta interessando, da mesi, diverse Province, quello va bene, giusto?! Oh!!! Smiley_In fiamme
  • Ci aspettiamo una convocazione urgente … con lo stesso spirito di cooperazione istituzionale che ha caratterizzato fino ad oggi tutto il percorso. siamo in un film di Totò? Senza offesa per il Principe.

Sull’ipotesi commissariamento anticipato, suggerisco di studiare quanto scritto dal Dott. Carlo Rapicavoli:

C’è chi chiacchiera e fa proclami (Patroni Griffi?) e chi, norme alla mano, ragiona e argomenta in modo serio (Rapicavoli!): a voi la scelta

Il Ministro dimentica che l’art. 23 del D. L. 6 dicembre 2011 n. 201 … al comma 20 precisa: “Agli organi provinciali che devono essere rinnovati entro il 31 dicembre 2012 si applica, sino al 31 marzo 2013 l’art. 141 del D. Lgs. 267/2000 e successive modificazioni. Gli organi provinciali che devono essere rinnovati successivamente al 31 dicembre 2012 restano in carica fino alla scadenza naturale. Decorsi i termini di cui al primo e al secondo periodo del presente comma, si procede all’elezione dei nuovi organi provinciali di cui ai commi 16 e 17”.

Carlo Rapicavoli

♦ ♦ ♦ ♦ ♦

Conclusioni (… credere? … e a chi?)

Per la serie: chiudere la stalla quando i buoi sono scappati.

Davvero, non ho parole.

Giusto trattare e discutere con il Governo (come con qualunque altro soggetto istituzionale), tuttavia, dopo aver sacrificato le Province (almeno quelle più piccole), il loro futuro e finanche la loro storia e dignità (costituzionale), come si può pensare di essere ascoltati e, allo stesso tempo, immaginare di risultare credibili agli occhi di chi, fin dal primo giorno, ha mantenuto e sostenuto una ferma linea critica, Costituzione alla mano?

Caro (in senso lato) Presidente Castiglione, e suoi condiscendenti sostenitori, i valori e le idee vanno difesi, sempre, comunque e a tutti i costi: non si mercanteggiano. MAI E IN NESSUN TEMPO!

Unicuique suum!

Paolo

The Silver is the New Black Theme. Blog su WordPress.com.

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.074 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: